CAPELLI PERFETTI IN MOTO

Ecco poche ma efficaci regole per riuscire ad essere ordinate anche sulle due ruote.
E’ inevitabile ritrovarsi la piega sfatta o i capelli piatti dopo essersi tolte il casco , ma vi sveleremo qualche piccolo segreto a riguardo.

– La prima regola da seguire è di avere una buona e completa hair routine.
Se il capello è sano, idratato e nutrito a sufficienza soffriranno meno le torture del casco.
Scegliete sempre prodotti ecobio o naturali, impacchi, erbe ayurvediche che rinforzano il fusto , evitate pieghe, phon, piastre e trattamenti chimici.

 

-Evitate di utilizzare prodotti molto pesanti prima di indossare il casco , come gli oli o i burri oppure gel e lacca troppo forti perché i capelli potrebbero sporcarsi facilmente e prendere pieghe ingestibili e buffe.

-Potete utilizzate un sottocasco in seta o raccogliete i capelli in un plopping ed ancora legare i capelli con elastici  morbidi , fare trecce morbide in diversi punti ( destra, centro, sinistra ),

 

 

 

Quando inserite il casco con i capelli sciolti, mettetelo a testa in giù, in questo modo eviterete di ritrovarvi i capelli troppo piatti nella parte superiore “imitando” una sorta di plopping.

 

-Indispensabile è portare con se un pettine per risistemare la chioma, per sollevare le radici per riacquistare il volume perso, un idrolato in borsetta o un anticrespo da vaporizzare per rinfrescare il look.

 

 

Se nonostante tutti questi consigli vi ritrovate con i capelli molto sporchi, ricordatevi i numerosi lavaggi alternativi, ovvero quei lavaggi che non prevedono l’utilizzo del classico shampoo, cosi da poter rinfrescare la capigliatura senza aggredirla.

 

Capelli ravvivati con acqua di rose, a testa in giù e vaporizzato su tutta la chioma.

Martha Saggiorato

Non dimenticate che la terra si diletta a sentire i vostri piedi nudi e i venti desiderano intensamente giocare con i vostri capelli. (K.Gibran)
Martha Saggiorato

Latest posts by Martha Saggiorato (see all)

  •