ALTEA (althaea officinalis)

Il nome botanico dell’altea (althaea officinalis) deriva dal greco Althain che significa guarire. Infatti, fin dalle antichità, grazie alle sue proprietà emmollienti, lenitive e antinfiammatorie, l’altea veniva usata per curare piaghe, febbre, tosse, bronchiti, gastriti, ecc.

guimauve1

Curiosità: l’altea (che fa parte della famiglia della malvacee),viene volgarmente chiamata marshmallow. Infatti, i primi marshmallows erano caramelle medicinali ricavate dall’altea.

La radice di altea principalmente contiene:

  • mucillagini
  • flavonoidi
  • amido
  • pectine
  • polifenoli

 

Le mucillagini

Le mucillagini sono componenti di alcune piante e alghe, ed hanno la funzione di trattenere l’acqua per evitare l’essiccamento. Dal punto…

Read More

SIDR o SEDR (Ziziphus spina christi)

Il Sidr è un albero sempreverde del deserto.
Tipico dell’Africa settentrionale e delle zone tropicali di Africa ed Asia, prende il suo nome dal fatto che pare sia l’albero da cui sia stata ricavata la corona di spine di Cristo.

Dalle foglie polverizzate di questo albero si ottiene una fine polvere verdina che utilizziamo sui nostri capelli per le sue numerose proprietà.
SEDRLa sua caratteristica principale è quella di essere un’erba LAVANTE e purificante, particolarmente indicata per chi volesse pulire i capelli senza ricorrere allo shampoo, magari perchè costretto a lavaggi frequenti.
Il Sidr è…

Read More

SHIKAKAI (Acacia Concinna)

La polvere di Shikakai è ricavata dalla corteccia di una pianta originaria dell’Asia, l’Acacia Concinna, ricca di saponine; questo conferisce alla polvere di shikakai proprietà detergenti e schiumogene.
Shikakai significa letteralmente “Frutta per capelli” e viene usata in ayurveda come shampoo naturale da secoli. Quest’erba è un astringente naturale e pertanto promuove la salute del cuoio capelluto mantenendolo pulito e fresco; aiuta a contrastare la forfora e rafforza le radici dei capelli stimolandone la crescita.
Per chi ha capelli e cute tendenti al secco si consiglia l’utilizzo di quest’erba in maniera parsimoniosa, o in mix con erbe dal potere condizionante più…

Read More

FIENO GRECO – METHI (trigonella foenum-graecum)

Il nome scientifico del fieno greco è “Trigonella foenum-graecum”, che deriva dalla forma triangolare dei suoi fiori, mentre il nome comune “fieno greco” deriva dall’uso che se ne faceva nell’antichità: alimento per il bestiame.
Foglie e semi contengono:
-saponine steroidee (per questo è considerato lavante, ma non abbastanza per chi ha i capelli grassi);
-alcaloidi (trigonellina) : responsabile, insieme alle mucillagini, delle proprietà emollienti del fieno greco;
-vitamine
-fitoestrogeni
-amminoacidi
-Sali minerali (ferro, calcio, fosforo)
-mucillagini
-acidi grassi
-fosfati organci (lecitina)
È ampiamente utilizzato in ambito alimentare per le molteplici proprietà, ma vediamo ciò che interessa a noi: quali proprietà ha per i capelli.

Le proprietà per capelli
È un potentissimo condizionante ed…

Read More

BHRINGRAJ (Eclipta alba, Eclipta prostrata)

Conosciuto anche come Maka, False Daisy e Yerba de Tago, al Bhringraj vengono riconosciuti dalla medicina ayurvedica diffusi effetti benefici per la salute, tra cui la crescita dei capelli. Infatti una traduzione della parola Bhringraj è “re dei capelli“.
Oltre ai trattamenti per la crescita dei capelli, il Bhringraj è promosso dall’Ayurveda anche per questioni più gravi, compresi problemi con il cuore e di circolazione del sangue.
Pare che, purtroppo, in Italia il suo utilizzo sia regolamentato al solo uso topico, nonostante diverse nazioni Europee ne consentano l’uso interno.

Di questa pianta si possono utilizzare tutte le parti, seccate e ridotte in polvere,…

Read More

KAPOOR KACHLI (Hedychium spicatum)

Il kapoor si presenta come una finissima polvere giallina. E’ particolarmente profumata (odora di zenzero) e viene spesso aggiunta ad altre erbe, specialmente quelle lavanti, perchè profumata (la maggior parte delle erbe infatti non ha un buonissimo profumo), estremamente condizionante e volumizzante.
Irrobustisce i capelli e contribuisce ad aumentare lo spessore del fusto.
Ha proprietà antisettiche per il cuoio capelluto.

Pare non contenga saponine, tuttavia, talvolta viene indicata come erba lavante. Io stessa ho riscontrato una certa capacità lavante del kapoor .

Si prepara come la maggior parte delle erbe: con acqua calda o infusi fino a raggiungere una consistenza cremosa (la crema…

Read More

CASSIA (Cassia Obovata, Cassia Italica, Senna Ovobata)

Chiamata spesso anche Hennè neutro o naturale. Si presenta come una polvere verdina molto fine, che genera una crema omogenea e molto morbida. Presenta le proprietà ristrutturanti e rinforzanti dell’hennè: conferisce luminosità, vigore, forza e morbidezza ai capelli senza alterarne il colore. Risulta particolarmente indicata per ovviare ai danni da trattamenti chimici aggressivi.

La Cassia NON E’ UN’ERBA TINTORIA. Non modifica il colore dei capelli e non schiarisce, tuttavia, se preparata anche solo con infuso di camomilla caldo oppure se lasciata ossidare per qualche ora con succo di limone, di arancia o con infusi acidi, regala ai capelli biondo naturale dei…

Read More

BRAHMI (Bacopa Monnieri)

E’ una pianta che cresce in India, Nepal e Cina, dove è molto nota per le sue proprietà benefiche: è infatti impiegata per preparare rimedi naturali per corpo e mente (pare infatti sia un ottimo antistress, aiuta a combattere i disturbi del sonno ed il mal di testa avendo potere calmante e rilassante).
Il Brahmi è conosciuto anche per le sue proprietà ringiovanenti.

E’ il più potente rivitalizzante per i capelli:
E’ un toccasana per chi soffre di caduta eccessiva dei capelli, capelli radi (stimola la ricrescita ed aiuta ad irrobustire il fusto), incanutimento precoce, forfora (per trattare al meglio la cute…

Read More

AMLA (Emblica Officinalis)

Il Frutto dell’Amla, comunemente chiamato Indian Gooseberry o Amalaki è la più ricca fonte di vitamina C esistente sulla Terra, questo conferisce a questo frutto proprietà antiossidanti (contiene anche i bioflavonoidi, le sostanze che la natura affianca alla vitamina C perché possa agire come antiossidante) ed astringenti.
Studi Giapponesi vogliono che l’amla contengaanche alti livelli di SOD (superossido dismutase, un altro potentissimo antiossidante)

La polvere di Amla si presenta di colore beige, è estremamente fine, e viene utilizzata per preparare infusi, impacchi ed oleoliti.
Possiede svariate proprietà che la rendono un’erba abbastanza “completa” e perciò ultimamente molto gettonata nella cura di cute,…

Read More